Evoluzione digitale delle PMI, il web come nuovo asset strategico

doctor-web-web-marketing-digitale2

Come passare dal marketing offline al marketing digitale

Tempo fa, i mezzi di comunicazione e promozione erano diversi: si puntava molto alla pubblicità porta a porta, al volantinaggio e magari all’affissione dei poster pubblicitari. Attualmente, queste tecniche di marketing offline restano ancora importanti, ma suscitano appeal per un target sempre più in là con l’età, per restare interessanti anche ai più giovani ormai devono essere massimizzate e accompagnate da supporto di advertising online , come il link al sito web, l’uso di codici sconto e QR code o la realtà aumentata. Solo così potremo attrarre l’attenzione maggiormente ed offrire contenuti aggiuntivi che portano il cliente più vicino alla nostra attività.

Le PMI stanno infatti attraversando una lenta evoluzione digitale, che permette ad esse di unire i risultati del marketing offline a quello online, utilizzando tecniche sempre più efficaci, capaci di raggiungere una clientela molto più ampia e che si rivelano una risorsa valida ma non troppo dispendiosa. Per tutti questi motivi, la digitalizzazione della pubblicità si presenta come una grande opportunità per le piccole e le medie imprese. Ma andiamo ad analizzarla nel dettaglio.

 

Gli strumenti digitali che la tua impresa non deve assolutamente trascurare

Questa rivoluzione digitale è fondamentale per ogni azienda e si sta concretizzando nell’uso di strumenti davvero strategici, soprattutto per le PMI. Infatti, queste ultime hanno spesso risorse finanziare molto limitate e il marketing online si presenta decisamente come un investimento molto più contenuto e sicuro, oltre che misurabile in termini di ROI, e quindi come la soluzione ideale per le piccole e medie attività commerciali e/o artigianali. Ma quali sono i mezzi che ci propone?

Grazie al web, abbiamo modo di vendere dalle piattaforme e-commerce, promuovere prodotti e servizi a livello locale, regionale, nazionale e/o globale e monitorarne la promozione; costruire una buona reputazione online per l’azienda; utilizzare i social per farsi conoscere; usufruire dell’abile e veloce email marketing; aumentare la visibilità e popolarità con la SEO; ottimizzare l’impresa per la ricerca locale, etc.: tutti strumenti capaci di assicurare una crescita costante.

In poche parole, l’evoluzione digitale ha consentito e sta consentendo a molte PMI di elevare i propri volumi di vendita, raggiungendo obiettivi che con il solo marketing offline sarebbero difficili da raggiungere e che richiederebbero tantissimo tempo in più. Inoltre, utilizzare questi strumenti digitali è come piantare dei semi che rimarranno nel terreno fertile del web e che porteranno risultati durevoli e costantemente in crescita.

 

Ecco le campagne di advertising che funzionano

Se ci pensate bene, l’esposizione mediatica che viviamo ogni giorno passa ormai più dal web che dai vecchi mezzi, potete così rendervi conto di quanto sono importanti e possono agevolare una crescita generale della vostra impresa molto velocemente strumenti come Google,  Facebook, You tube, Twitter e Linkedin.

Il consiglio è di non seguire solo questa evoluzione ma di essere pionieri della tecnologia che sta apportando nella nostra vita numerosi cambiamenti, anche nella quotidianità.

Oltretutto la maggior parte di questi strumenti digitali sono gratuiti (condivisione sui social, redazione di contenuti in ottica SEO, geolocalizzazione, analytics etc.).

Ovviamente, fatti in modo professionale, si tratta di investimenti comunque contenuti ma che, utilizzati correttamente, sono in grado di trasformarsi in un una importante leva strategica.

Altri strumenti a pagamento, che dovreste certamente prendere in considerazione, sono le campagne di advertising SEM: Google Adwords e Facebook Ads. Questi ultimi sono entrambi canali pubblicitari che vi consentiranno di incrementare il traffico sul vostro sito aumentando così le vendite, le richieste di preventivo oppure le iscrizioni alla vostra newsletter.

Naturalmente, si tratta di due strumenti diversi, ognuno con le loro peculiarità. Il primo è proposto da Google e permette di promuovere il vostro brand, facendolo apparire negli annunci sponsorizzati presenti nei risultati di ricerca di Google degli utenti che fanno parte del vostro target di riferimento.

Facebook Ads invece è un programma di advertising proposto dal social network di Mark Zuckerberg, che offre agli utenti la possibilità di sponsorizzare un post, un’immagine, un link, un video o un sito web, targettizzando l’inserzione in maniera precisa e dettagliata. Questa promozione consente di raggiungere un elevato numero di persone e di effettuare eventuali aggiustamenti alla campagna in qualsiasi momento.

Entrambe le soluzioni sono ottime e sono parte integrante dell’evoluzione digitale a cui stiamo andando incontro. Pertanto, non lasciate sfuggire questa opportunità, analizzate il vostro brand, i vostri obiettivi e il vostro pubblico di riferimento e scegliete al più presto la strategia più giusta per far crescere la vostra impresa. Siate pionieri!