Alla scoperta delle webdirectories

webdirectories

Cosa sono le webdirectories

Forse, avrete sentito parlare di “webdirectories“, o semplicemente di “directories”, e vi sarete chiesti cosa sono, a cosa servono e come possono essere utili per il vostro business online, blog o sito internet. La prima cosa che dovete sapere è che servono molto, soprattutto all’inizio, ma che ciò non toglie che possano essere sfruttare anche in un secondo momento (ovvero quando il vostro sito è già avviato da tempo).

Nello specifico, si tratta di portali che “accolgono” gli altri siti web, suddividendoli in determinate categorie. Quindi, ogni webmaster o proprietario di un sito può segnalare la propria URL, inserendo la descrizione dei propri contenuti web e le eventuali parole chiave ad esso correlate. Una volta che i proprietari della webdirectories avranno controllato il sito segnalato, lo inseriranno nelle proprie liste mettendo a disposizione degli utenti le diverse informazioni a riguardo.

In pratica, le directories che troviamo sul web e alle quali possiamo segnalare il nostro sito, si presentano come le “Pagine Gialle” dei siti internet. Possono servire per farvi trovare da un numero più alto di visitatori e di potenziali clienti. In realtà, possono fare ben altro per voi.

Perché usarle?

Sappiate che le webdirectories sono tantissime, anche se quelle dedicate agli utenti italiani sono ben poche rispetto a quelle straniere. Tuttavia, la maggior parte di esse accettano di inserire siti di vario genere e, pertanto, vi consigliamo di fare una breve ricerca e iniziare a segnalare il vostro sito a tutte le webdirectories che trovate. Probabilmente ci metterete diverse ore, ma vi assicuriamo che ne varrà la pena.

Dovete considerare, infatti, che a più directories vi iscriverete e più avrete la possibilità di attirare maggiori volumi di traffico. Ovviamente, questo non succede solamente perché gli utenti effettuano le loro ricerche su questi portali e quindi possono trovarvi: quello che dovete considerare è che, una volta che il vostro URL sarà accettato e pubblicato, diventerà un link in entrata al vostro sito.

Come ben sapete, i motori di ricerca (e soprattutto Google) danno molta più importanza a un sito web che conta tantissimi backlinks provenienti da altri siti. Perciò, più ne avrete e più potrete acquisire autorità agli occhi di Google, Yahoo!, Bing, ecc. Tutto questo si concretizza in un migliore Page Rank, in un migliore posizionamento e, di conseguenza, potrà portarvi a raggiungere risultati sempre migliori.

Webdirectories e link building

Tutto quello che avete letto fino a ora vi avrà fatto capire che le webdirectories sono molto di più di quello che possono sembrare: sono uno strumento decisivo da utilizzare per incrementare le vostre attività di link building. È consigliabile, dunque, non sottovalutare questi portali e aggiungerli alla base delle strategie SEO che utilizzate per elevare i vostri volumi di traffico organico in entrata.

Tuttavia, anche se la segnalazione del vostro sito alle webdirectories è un’operazione da inserire al più presto nella vostra “to-do-list”, il suggerimento finale è quello di suddividere questo compito in più sessioni di lavoro, ossia dovreste segnalare il vostro sito a un tot di portali alla volta. Infatti, anche se non tutte le pubblicazioni saranno immediate, solitamente le tempistiche di accettazione sono molto simili.

Questo vuol dire che molti backlinks vi arriveranno a poca distanza l’uno dall’altro. Penserete che ciò sia positivo, ma dovete anche considerare che una crescita anomala del numero dei link esterni in entrata al vostro sito potrebbe risultare sospetto agli occhi dei motori di ricerca e, a lungo andare, Google potrebbe penalizzarvi, peggiorando il vostro posizionamento invece che migliorarlo.

Pertanto, l’attività di link building è in generale un’ottima cosa ma, anche in questo caso, la moderazione è la parola d’ordine. Perciò, non preoccupatevi: anche se dovrete avere un po’ di pazienza e accumulare backlinks con parsimonia, ne varrà la pena, e, con il passare del tempo, i frutti del vostro lavoro diventeranno sempre più notevoli.