Amazon & Adsense: come guadagnare con i banner pubblicitari e le affiliazioni

guadagnare-con-i-banner-Adsense-e-Amazon

Guadagna con i banner pubblicitari e le affiliazioni sul tuo sito o blog

Tutti i blogger, ma anche i proprietari di siti web d’informazione o di altro genere, cercano metodi validi per monetizzare le visite e, quindi, il loro lavoro. Come ben sapete, le soluzioni sono tante e avere a disposizione più di un flusso di entrate può decisamente far comodo. Perciò, possiamo optare per le vendite tramite affiliazione e per la pubblicazione dei banner pubblicitari per i nostri siti internet.

A questo proposito, dovete saper che il programma di Google Adsense e quello di Amazon si rivelano importanti canali al quale affidarvi. Il primo permette di guadagnare in particolar modo sui click, mentre il secondo più che altro sulle vendite generate attraverso i vostri link. Ma andiamo ad analizzare entrambe le opportunità e scopriamo come muoverci al meglio.

Affiliazione ad Amazon e integrazione dei banner di Adsense

Partendo da Amazon, la prima cosa da considerare è che si tratta di uno degli e-commerce più famosi e utilizzati nel mondo che, anno dopo anno, sta crescendo e proponendo sempre nuovi servizi agli utenti. Questo negozio virtuale offre di tutto: dai libri cartacei ai kindle, dagli accessori di vario tipo ai migliori dispositivi elettronici, dalla valigeria ai giocattoli, fino ad arrivare all’oggettistica per la casa e molto altro.

In pratica, Amazon risponde alle più svariate esigenze dei consumatori. Pertanto, tutti coloro che vogliono guadagnare tramite Amazon possono scegliere di promuovere alcuni prodotti con delle recensioni valide e scritte in ottica SEO, iscriversi al programma di affiliazione e inserire link e/o banner all’interno delle proprie pagine e post.

In alternativa, è possibile implementare solo dei banner pubblicitari di Amazon all’interno dei post o delle proprie pagine web, scegliendoli sempre in base al proprio target di rifermento e/o alle tematiche trattate nel sito. I guadagni saranno relativi alle vendite effettuate tramite i click su link e banner inseriti, e si concretizzeranno in una commissione (fino al 12%) che verrà corrisposta al raggiungimento della soglia di pagamento prefissata dall’e-commerce.

Per quanto riguarda Adsense, è necessario registrarsi al programma con il proprio account Google, seguire la procedura di iscrizione inserendo i dati del sito in questione e attendere l’accettazione da parte dei responsabili del programma. Dopo aver ricevuto l’approvazione, si potranno prelevare i codici dalla dashboard personale, scegliendo tra varie misure, e inserirli negli appositi spazi destinati ai banner pubblicitari o all’interno dei post.

In questo caso, si andrà a guadagnare sui click effettuati dagli utenti e sulle impressions. I costi e le condizioni variano in base alla specifica campagna pubblicitaria. Per poter sfruttare al meglio questa opportunità, il suggerimento è quello di posizionare i banner in una posizione strategica e ben visibile e di ottimizzare i contenuti. In questo modo, Google potrà far visualizzare all’utente una pubblicità inerente a quello di cui state parlando.

banner

Amazon vs Adsense: quale scegliere?

Per rispondere a questa domanda, la prima cosa da considerare è che i guadagni iniziano a essere consistenti solamente quando si riceve tanto traffico, e ciò vale sia per Amazon che per Adsense. Questo vuol dire che per riuscire a guadagnare con questi programmi è necessario lavorare molto sull’ottimizzazione SEO del vostro sito e sulla sua promozione tramite i social network.

Possiamo dire che Amazon si rivela la soluzione migliore per chi si occupa di recensire i prodotti. Tuttavia, utilizzare entrambi i programmi può essere positivo. Tra Amazon e Adsense, non è semplice definire quale sia il migliore. Si tratta, infatti, di due affiliazioni molto valide, che possono essere o non essere remunerative: questo dipende solamente da voi.

In poche parole, grazie al corretto utilizzo delle tecniche SEO e al modo in cui pubblicizzerete i vostri contenuti, potrete riuscire a raccogliere i frutti di questo lavoro. Ad ogni modo, non aspettatevi subito grandi guadagni, ma non dovrete neanche scoraggiarvi se all’inizio non otterrete i risultati sperati.

Certamente, una decina di anni fa era più facile monetizzare, adesso la concorrenza è tanta, perciò è opportuno darsi da fare e regolarsi di conseguenza. Con il tempo e con l’impegno potrete riuscire a guadagnare ottime cifre.