Ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web

Ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web

Ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web significa offrire una migliore user-experience ai visitatori

Perché dovreste pensare di ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web? La risposta è molto semplice. Al giorno d’oggi, le persone tendono sempre più a cercare ciò di cui hanno bisogno su internet. Perciò, il web è un’ottima vetrina per la vostra azienda, ma per fare in modo che il visitatore rimanga soddisfatto, che continui a utilizzare il vostro sito e che si affidi a voi per l’acquisto di prodotti e servizi, è importante offrirgli una buona user-experience.

Quest’ultima non è altro che l’esperienza di navigazione, che dev’essere fluida e piacevole. Per proporre questo tipo di esperienza è opportuno considerare tanti fattori, bisogna pubblicare contenuti di valore, immagini accattivanti, menu interattivi, grafiche interessanti, ma anche ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web.

Infatti, se un utente approda su un sito web che ci mette troppo a caricarsi, finirà quasi certamente per uscire dalla pagina e andare a cercare altrove. Pertanto, se desiderate che i vostri visitatori restino più a lungo sul vostro portale, che si affidino alla vostra azienda, che ritornino a leggere i vostri contenuti e che si scateni un produttivo ciclo di passaparola e condivisioni, sarà necessario ottimizzare la velocità di caricamento del vostro sito web.

Ma com’è possibile far questo? A questo proposito, ecco una serie di suggerimenti e indicazioni da non sottovalutare.

Attenzione al contenuto delle vostre pagine web…

Una delle cose più semplici da fare per ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web è gestire al meglio i vostri contenuti multimediali. Cercate di non caricare sul vostro sito file troppo pesanti e ridimensionate le immagini e i loro formati attraverso l’utilizzo di appositi editor, come Photoshop, i vari tool “JPEG & PNG Stripper” e gli ottimizzatori di immagini presenti online.

Ricordate inoltre che, per quanto riguarda le immagini, i migliori formati rimangono comunque

JPG, PNG e GIF. Anche per quanto riguarda i video, assicuratevi che non siano troppo pesanti e, se possibile, cercate di preferire il caricamento su YouTube e poi l’incorporamento dell’apposito codice sul vostro sito. In questo modo, faciliterete molto il caricamento delle vostre pagine.

Se invece dovete effettuare l’upload di un contenuto scaricabile a disposizione dei vostri utenti, cercate di utilizzare una cartella compressa in maniera tale da ridurne le dimensioni e da ottimizzare la velocità di caricamento le pagine web. Infine, attenzione a banner pubblicitari e pop-up: molti di loro rallentano particolarmente i siti internet.

CMS, plugin, cache e molto altro

Se utilizzate un CMS come WordPress, uno dei migliori metodi per ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web è controllare frequentemente se sono stati fatti gli aggiornamenti nel software (solitamente si ricevere una mail e/o si visualizza un messaggio nella bacheca del proprio sito). Se fate manualmente gli aggiornamenti, assicuratevi di restare al passo: un sito con un software aggiornato è un sito più veloce.

Sappiate però che anche alcuni plugin possono rallentare la velocità di caricamento delle pagine. Perciò, il suggerimento è di eliminare quelli inutili e di sostituire quelli che invece vi servono ma che penalizzano l’upload. Per aiutarvi in questo procedimento potrete avvalervi del WordPress P3 Plugin Performance Profiler. Quest’ultimo analizzerà il vostro sito e vi offrirà un dettagliato report che vi permetterà di capire quali sono i plugin che ne rallentano le pagine.

È consigliabile inoltre prestare attenzione agli script di monitoraggio: anche se è un bene tenere sotto controllo le statistiche del traffico sulla vostra piattaforma web, non è opportuno utilizzare più di un programma di monitoraggio, in quanto ciò potrebbe notevolmente ostacolare il caricamento delle varie pagine. Per ottimizzare la velocità di caricamento delle pagine web, dovreste anche ottimizzare la cache.

Quando quest’ultima è impostata correttamente, il browser è in grado di memorizzare i vostri contenuti per renderli disponibili più velocemente ai visitatori successivi. Anche in questo caso potrete utilizzare dei validi plugin che, conseguentemente, vi consentiranno di velocizzare il vostro sito web. Infine, potrebbe aiutarvi verificare la presenza di collegamenti interrotti e correggerli.

Grazie a tutti questi accorgimenti potrete decisamente ottimizzare la velocità di caricamento del vostro sito e offrire una migliore user-experience ai vostri visitatori. Questi aggiustamenti e queste accortezze potranno portarvi a trattenere di più i vostri utenti sulle vostre pagine, ad aumentare il traffico organico complessivo e anche a incrementare le vostre conversioni.