Landing pages geolocalizzate: attrai clienti nella tua zona con la local SEO 

Local SEO landing pages geolocalizzate

Local SEO: come creare landing pages geolocalizzate?

In questo articolo vogliamo presentare una tecnica tanto banale quanto efficace per permettervi di migliorare il vostro sito web in termini di posizionamento nelle ricerche locali.

Spesso il traffico web e quindi i potenziali nuovi clienti arrivano da google. Nella maggior parte dei casi gli utenti usano chiavi di ricerca molto semplici.

Per esempio se siamo un azienda che usa il termine: estintori a Milano, questa sarà una chiave di ricerca molto importante per cui varrà la pena cercare di posizionarci al meglio.

Ma non solo, dato che anche i comuni limitrofi risultano parte del bacino di utenza, sarà meglio comparire ai primi posti anche per i termini estintori a Sesto San Giovanni,  estintori a Settimo Milanese ecc… sono indubbiamente parole chiavi che possono portarci nuovi clienti.

Analizzandole queste keyword esse sono composte dalla formula servizio offerto comune obbiettivo. Pertanto risulta semplice capire che per coprire tutta la zona da noi desiderata bisognerà crearne una pagina per ogni servizio diversa in ogni comune.

Queste pagine prendono il nome di landing pages geolocalizzate, e sono una piccola parte  della local seo ma si rivelano ancora oggi strumento molto potente per raggiungere nuovi clienti e creare un sistema che attrae automaticamente ed intercettare la domanda sul web.

Se abbiamo un sito ben ottimizzato e curiamo l’aspetto seo di queste pagine, potremo ambire a scalare le posizioni delle ricerche in tutti i comuni obbiettivo e per diversi servizi.

Spesso infatti la sola homepage non è sufficiente a posizionarsi su diverse chiavi, che in molti casi possono risultare molto distanti fra loro. Con questo sistema è così possibile ottenere più posizionamenti per keywords molto diverse.

Attenzione però a non abusare di questa tecnica. E’ suggeribile utilizzare questa tecnica solo per un numero limitato di comuni. Questo perchè le pagine in sostanza sarebbero delle pagine clonate dove cambiano solo dei termini e questo non fa bene alla SEO.

Direi che siamo in una zona grigia tra la blackhat e la seo, quindi attenzione. Usatelo con moderazione.

Un esempio pratico di landing pages geolocalizzate per la Local SEO

Nell’esempio degli estintori potremo cosi analizzare servizi e comuni obbiettivo. Definendo i nostri 5 servizi, come ad esempio:

  1. estintori
  2. idranti
  3. corsi sicurezza
  4. corsi primo soccorso
  5. attrezzatura antincendio

E definendo successivamente i comuni obbiettivo limitrofi a Milano come ad esempio:

  1. Sesto san giovanni
  2. Cinisello Balsamo
  3. Bresso
  4. Novate Milanese
  5. Pero
  6. Figino
  7. Cesano Boscone
  8. Corsico
  9. San Donato Milanese
  10. Linate
  11. Segrate
  12. Cologno Monzese

Ecco come in quest’ottica, se vogliamo aumentare il traffico in entrata, diventa vantaggioso applicare questa tecnica SEO e combinare ogni servizio ad ogni comune, andando a creare 60 nuove pagine date dal numero dei 5 servizi per i 12 comuni obbiettivo.

Basterà creare un testo guida nel quale modificare solo le variabili e in questo modo avremo la possibilità di crearne quante ne vogliamo.

Ma attenzione, ripetiamo che non è consigliabile utilizzare questa tecnica su troppe pagine, le pagine duplicate vanno usate il meno possibile e solo la dove serve realmente, e complessivamente devono essere una percentuale minima direi non superiore al 10% rispetto ai contenuti reali.

Buona continuazione.