Doctor Web

Agency
Fai crescere la tua attività!

Google My Business: cos’è e come sfruttare le sue potenzialità di per le imprese locali

google mybusiness
Indice dei contenuti

Cos’è e a cosa serve google My Business, l’ex Google Plus per le imprese?

È molto probabile che, a livello personale e professionale, moltissimi utenti snobbino Google Plus (Google+) oggi divenuto Google My Business. L’errore, infatti, è quello di intendere questo social network come una sorta di Facebook. Eppure, queste due piattaforme non hanno le stesse funzioni. Google Plus, inoltre, un tempo era la seconda rete sociale al mondo, per numero di iscritti, subito dopo Facebook.

Tutti quegli utenti che hanno un account su Google, come Gmail o Youtube, possono avere accesso diretto anche a Google+. Nonostante come in altri social network sia possibile condividere stati, foto, video e altre notizie, molti affermano che Google Plus si avvicini più a una piattaforma sociale che a una rete sociale.

In ogni caso, se abbiamo un’impresa e, di conseguenza, un sito internet, utilizzare le funzioni di Google My Business può essere un opportunità. Utilizzare questo strumento, infatti, può aiutarci a migliorare la visibilità dei prodotti e dei servizi che proponiamo ai clienti, dando l’opportunità anche di migliorare la nostra posizione si motori di ricerca.

Perché le imprese dovrebbero usare Google Plus?

Le origini di Google my Business

Google My Business è stato sviluppato da Google, e la sua creazione è attribuita a diversi membri chiave dell’azienda. Tuttavia, il progetto è principalmente associato a Marissa Mayer, ex vicepresidente di Google, nota per il suo ruolo cruciale nello sviluppo di molti prodotti di successo dell’azienda. Google My Business è stato lanciato ufficialmente nel giugno 2014, con l’obiettivo di fornire alle imprese uno strumento facile da usare per gestire la propria presenza online.

Come creare un account Google my Business?

Per creare un account Google my Business hai bisogno di un account Google, se non ne hai uno crealo gratuitamente. Ti basta andare su google e cliccare accedi, se non hai un account con cui accedere ti chiederà se vuoi creare un account. Compila quello che ti viene chiesto, accetta i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy di Google e completa la creazione dell’account seguendo le istruzioni.

Per creare un account Google My Business, segui questi passaggi:

  1. Accedi a Google: vai su www.google.com e assicurati di essere connesso al tuo account Google esistente o crea un nuovo account se non ne hai uno.
  2. Visita Google my Business: vai su https://www.google.com/intl/it_it/business/ e fai clic su “Inizia ora” nella parte superiore destra della pagina.
  3. Inserisci le informazioni del tuo business: sarai guidato attraverso una serie di domande. Inizia inserendo il nome del tuo business.
  4. Aggiungi la posizione del tuo business: Google My Business ti chiederà di inserire l’indirizzo del tuo business. Puoi anche specificare se il tuo business offre servizi nella zona circostante senza avere un negozio fisico.
  5. Scegli una categoria di attività: seleziona la categoria di attività che meglio descrive la tua attività.
  6. Aggiungi informazioni di contatto: inserisci il numero di telefono e il sito web del tuo business.
  7. Conferma la tua proprietà: Google potrebbe richiederti di confermare che sei il proprietario del business. Questo può avvenire tramite una chiamata telefonica, un messaggio di testo o una posta tradizionale.
  8. Ottimizza il tuo profilo: una volta verificato il tuo account, aggiungi ulteriori informazioni come orari di apertura, metodi di pagamento accettati, foto del tuo negozio e altre informazioni utili.
  9. Fai clic su “termina”: dopo aver inserito tutte le informazioni necessarie, fai clic su “Termina” per completare il processo di registrazione.

Perché le imprese dovrebbero usare Google my Business?

Come abbiamo detto, non possiamo comparare Google My Business con altri social network come Facebook, Twitter o Instagram. Ognuna di queste piattaforme, infatti, svolge una sua funzione per il potenziamento della propria impresa. Nel caso di Google+ ci sono diverse ragioni per cui le aziende dovrebbero costruire e usare attentamente il loro profilo. Innanzitutto, Google+, a differenza di Facebook, non è stata pensata come una piattaforma per condividere uno stato sulla propria giornata o il proprio stato d’animo. Si basa sulla possibilità di creare relazioni con altri utenti con gli stessi interessi, ad esempio, attraverso le cerchie e le community.

Non dimentichiamo, inoltre, che questa piattaforma è di proprietà di Google ed è connessa a tutti gli strumenti di questo motore di ricerca. Ciò vuol dire che utilizzare Google My Business ci può aiutare a migliorare le nostre strategie SEO. Partecipare a questa rete, infatti, ci permette di incrementare la rilevanza della nostra impresa e di avere vantaggi in termini di posizionamento nel motore di ricerca.

Ovviamente, esistono tanti altri vantaggi legati alla possibilità di poter fare pubblicità ai propri prodotti e servizi direttamente su Google+. Puoi comunicare direttamente con i clienti e ricevere feedback, comparire nei risultati di Google Maps sfruttando la geolocalizzazione o attirare gli utenti condividendo contenuti originali e interessanti.

Google My Business cos'è

Come apparire su Google Maps gratis?

Per apparire gratuitamente su Google Maps e far conoscere il tuo business, segui questi passaggi:

  1. Apri un account Google: se non ne hai uno, crea un account Google. Puoi farlo su www.google.com.
  2. Accedi a google my business: visita https://www.google.com/intl/it_it/business/ e clicca su “Inizia ora” nella parte in alto a destra.
  3. Inserisci i dettagli del tuo business: accedi con il tuo account Google e inserisci il nome del tuo business.
  4. Aggiungi la posizione del tuo business: specifica l’indirizzo del tuo business. Se non hai un negozio fisico, puoi comunque indicare la zona di servizio.
  5. Scegli la categoria del tuo business: seleziona la categoria di attività più adatta al tuo business.
  6. Inserisci i dettagli di contatto: aggiungi il numero di telefono e il sito web del tuo business.
  7. Conferma la tua proprietà: Google potrebbe chiederti di confermare che sei il proprietario, spesso attraverso una chiamata telefonica o un codice di verifica.
  8. Ottimizza il profilo del tuo business: completa il profilo con orari di apertura, servizi offerti, e aggiungi foto di alta qualità.
  9. Fai clic su “termina”: dopo aver inserito tutte le informazioni, fai clic su “Termina” per completare la registrazione.

Dopo la verifica, il tuo business sarà visibile su Google Maps. Assicurati di aggiornare periodicamente le informazioni e interagire con recensioni o domande dei clienti per mantenere un profilo informativo e coinvolgente.

Consigli per le imprese per geolocalizzare la propria attività con Google My Business

Ora che abbiamo chiari i vantaggi che Google Plus offre alla nostra impresa, è fondamentale mettere a frutto la nostra presenza su questa piattaforma. Ecco alcuni consigli che possono aiutarvi a usare Google+ nella migliore maniera possibile:

Differenza fra pagina e profilo su Google My Business

Proprio come avviene su Facebook, anche su Google+ esiste una differenza fra profilo e pagina. Anche in questo caso, le imprese hanno bisogno di una pagina, visto che un profilo ha una funzione più personale. Innanzitutto, è necessario creare un account Google per la nostra impresa. In seguito, per poter aprire una pagina, l’opzione più adatta per le aziende, sarà necessario creare prima un profilo su Google Plus.

Consigli per le imprese per utilizzare Google Plus

Evitare gli errori di gestione della pagina

Uno dei principali errori di utenti e di imprese su Google Plus è quello di non curare a sufficienza il proprio profilo/pagina. Non basta essere presenti su questa piattaforma, bisogna prendersene cura! Gli errori più frequenti, infatti, sono quelli di lasciare la pagina a metà, non rispondere agli altri utenti, non conoscere come funziona la piattaforma, non avere una strategia… Pensate che la vostra presenza su Google+ è altrettanto importante quanto quella su altri social network.

Personalizzare la pagina di Google My Business

La pagina aziendale di Google Plus non è altro che un ulteriore biglietto da visita per i clienti o per eventuali fornitori o soci. Per questo, non bisogna fare l’errore di creare una pagina anonima. Inserite le immagini di profilo e di copertina in linea con lo stile, i prodotti e gli obiettivi della vostra impresa. Completate la personalizzazione inserendo il motto dell’azienda, l’indirizzo del sito web, dei social network e della mail (autenticata), l’ubicazione e tutti gli altri elementi che vi permettono di rendervi riconoscibili come impresa.

Creare cerchie e community

Rispetto ad altri social network, Google Plus ha due strumenti in più: le cerchie e le community. Le cerchie ci permettono di classificare i nostri contatti in base a interessi in comune (clienti, fornitori, possibili soci, ecc.). Questo strumento ci dà l’opportunità di condividere i nostri contenuti con una o più cerchie, a seconda del nostro obiettivo.

Le community, invece, sono dei gruppi in cui si parla di un determinato tema. Si tratta di uno strumento molto potente per poter promuovere la propria azienda condividendo articoli, video e tanto altro. Non dimenticare di interagire e di partecipare costantemente con gli utenti per poter trarre vantaggio per la vostra impresa. Oltre a una maggiore visibilità, infatti, le community servono per entrare in contatto con altri utenti influenti e possibili nuovi clienti.

Google Plus azienda

Creare contenuti di qualità

Dopo aver creato il profilo e la pagina della vostra impresa, è il momento di inserire contenuti che possano interessare i nostri contatti e che ci aiutino ad aumentare il traffico verso il nostro sito web. Ovviamente, per poter raggiungere questi obiettivi è necessario creare contenuti di qualità. Inserite video, infografiche e testi originali e interessanti, rispondete alle domande, partecipate alle community, condividete eventi…e cercate le migliori strategie per aumentare le condivisioni e i +1.

Aumentare il numero di seguaci su Google My Business

Più utenti ci seguono e più opportunità abbiamo di incrementare il nostro business e le condivisioni dei nostri contenuti. Oltre a partecipare alle community e a inserire contenuti di qualità, come abbiamo detto anteriormente, è importante interagire con altri utenti, lasciando commenti, condividendo e dando +1 ai post che più vi interessano.

Scegliete ogni giorno la migliore strategia per inserire o rispondere ai contenuti. Postate nei momenti della giornata che più si addicono al vostro target. Non dimenticate, infine, di inserire temi inerenti ai trending topics (i cosiddetti “temi caldi”) del momento e di usare al meglio gli hashtag per poter apparire più facilmente agli altri utenti.

Luca-De-Santis - Digital strategist - web designer - consulente seo

Dott. Luca De Santis

Ciao, il mio nome è Luca De Santis, web masterconsulente SEO e fondatore di Doctor Web Agency, un’agenzia di  comunicazione e web marketing al servizio della piccola e media impresa.

Ho realizzato questo blog per aiutare imprenditori, professionisti, artigiani, commercianti, a sfruttare il web per acquisire nuovi clienti automaticamente.

Amo sviluppare progetti di Web Marketing  per startup, professionisti e PMI sin dalla realizzazione del logo per poi sviluppare la presenza nel mondo del web. E di questo, con la passione e l’esperienza, ne ho fatto la mia attività lavorativa principale che oggi svolgo insieme al mio team di collaboratori.

Sarebbe un piacere aiutarti nei tuoi progetti web. Per iniziare compila il form contatti per ottenere un preventivo gratuito.

Articoli che potrebbero interessarti

Doctor Web
Agency

FAI CRESCERE LA TUA ATTIVITA’

Per maggiori informazioni
compila il form

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

🚀 Fai crescere la tua attività!

Ricevi gratuitamente via mail ogni settimana preziosi consigli di per far crescere la tua attività online.


✅ SEO: Search Engine Optimization

✅ SEM: Search Engine Marketing

✅ Web Design e realizzazione siti Web