Doctor Web

Fai crescere la tua attività!

Le sorprese nella ricerca: tutti gli easter egg di Google

easteregg
Indice dei contenuti

Google è il motore di ricerca più usato al mondo, ma non è solo uno strumento per trovare informazioni su qualsiasi argomento. Google nasconde anche delle sorprese, chiamate easter egg, che sono funzionalità nascoste, messaggi speciali o giochi che appaiono quando si digita una determinata frase o parola chiave.

Queste sorprese sono un modo per Google di divertire e stupire i suoi utenti, mostrando la sua cultura aziendale giocosa e innovativa, e la sua competenza tecnica. In questo articolo, scopriremo insieme alcuni degli easter egg più famosi e divertenti di Google, come attivarli e cosa significano. Vedremo anche come sono nati gli easter egg e perché Google li ha inseriti nella sua Ricerca.

Fai crescere la tua attività con

doctor web agency - realizzazione siti web servizi seo sem social
Doctor web - numero verde

Cosa sono gli easter egg e da dove vengono

Il termine easter egg, che in italiano significa uovo di Pasqua, è usato in informatica per indicare un contenuto nascosto all’interno di un software, di un videogioco, di un film o di un libro. Il nome deriva dalla tradizione anglosassone di nascondere delle uova decorate o di cioccolato per farle cercare ai bambini durante la festa di Pasqua.

Gli easter egg sono spesso inseriti dagli sviluppatori o dai progettisti di un prodotto per il puro piacere di sorprendere e divertire gli utenti, o per lasciare una sorta di firma personale. In alcuni casi, gli easter egg possono anche essere dei riferimenti a opere, personaggi o eventi della cultura popolare, o delle citazioni ironiche o sarcastiche.

Il primo easter egg documentato nella storia dei videogiochi risale al 1979, quando Warren Robinett, il creatore di Adventure per Atari 2600, inserì il suo nome nascosto in una stanza segreta del gioco, come forma di protesta contro la politica aziendale di non attribuire i crediti agli autori. Da allora, gli easter egg si sono diffusi in molti altri ambiti, tra cui quello dei motori di ricerca.

easter-egg

Come attivare gli easter egg di Google

Google, il motore di ricerca più famoso e usato al mondo, nasconde molti easter egg tra le sue pagine. Per attivarli, basta digitare una determinata parola chiave o frase nella barra di ricerca e premere invio, oppure cliccare sul pulsante “Mi sento fortunato”.

A seconda dell’easter egg, si potrà assistere a un effetto visivo, a un messaggio speciale, a un gioco interattivo o a una funzionalità nascosta.

Gli easter egg di Google non sono sempre uguali per tutte le versioni del motore di ricerca nelle diverse lingue, e non sempre funzionano sui dispositivi mobili. Inoltre, alcuni easter egg sono disponibili solo per un periodo limitato di tempo, in occasione di una ricorrenza o di un evento particolare, mentre altri sono permanenti.

Quali sono gli easter egg più famosi e divertenti di Google

Tra i tanti easter egg di Google, ne abbiamo selezionati alcuni tra i più famosi e divertenti, suddividendoli in quattro categorie: effetti visivi, giochi, funzionalità e messaggi.

Effetti visivi

Gli easter egg che rientrano in questa categoria sono quelli che modificano l’aspetto della pagina di ricerca o dei risultati, creando degli effetti visivi sorprendenti o divertenti. Alcuni esempi sono:

  • Google Gravity: digitando questa frase e cliccando su “Mi sento fortunato”, si vedrà il logo e gli elementi della pagina cadere verso il basso, come se fossero soggetti alla forza di gravità. Si potrà poi interagire con essi, trascinandoli o lanciandoli con il mouse
  • Do a barrel roll: digitando questa frase e premendo invio, si vedrà la pagina di ricerca ruotare di 360 gradi, come se facesse una capriola. La frase è un riferimento al videogioco Star Fox 64, in cui il personaggio Peppy Hare dava questo consiglio al protagonista Fox McCloud per evitare i colpi nemici
  • Askew: digitando questa parola, che significa storto o obliquo, si vedrà la pagina di ricerca inclinarsi leggermente verso destra, come se fosse fuori asse.
  • Tilt: digitando questa parola, che significa inclinare o sbilanciare, si otterrà lo stesso effetto di askew.
  • Zerg rush: digitando questa frase e premendo invio, si vedrà la pagina di ricerca invasa da delle lettere O che cercheranno di distruggere i risultati. Si potrà cercare di fermarle cliccando su di esse con il mouse, oppure lasciare che compiano la loro missione.

    Alla fine, le lettere O formeranno le parole GG, che stanno per good game, un’espressione usata per complimentarsi con l’avversario alla fine di una partita. La frase è un riferimento al videogioco StarCraft, in cui la razza aliena dei Zerg era nota per attaccare in massa i nemici.

Giochi

Gli easter egg che rientrano in questa categoria sono quelli che permettono di giocare a dei mini-giochi direttamente nella pagina di ricerca o nei risultati. Alcuni esempi sono:

  • Pac-Man: digitando questa parola e premendo invio, si potrà giocare a una versione di Pac-Man con il logo di Google come labirinto. Si potrà usare le frecce della tastiera per muovere il personaggio e mangiare i puntini, evitando i fantasmi. Il gioco è stato introdotto nel 2010 per celebrare il 30° anniversario del celebre arcade.
  • Snake: digitando questa parola e premendo invio, si potrà giocare a una versione di Snake con una serpente verde che deve mangiare delle mele rosse, evitando di scontrarsi con i bordi dello schermo o con se stesso. Si potrà usare le frecce della tastiera per cambiare direzione. Il gioco è stato introdotto nel 2013 per celebrare il capodanno cinese dell’anno del serpente.
  • Atari Breakout: digitando questa frase e cliccando su “Immagini”, si potrà giocare a una versione di Atari Breakout con le immagini dei risultati come mattoncini da distruggere. Si potrà usare il mouse per muovere la barra in basso e far rimbalzare la pallina. Il gioco è stato introdotto nel 2013 per celebrare il 37° anniversario del celebre arcade.
  • Solitaire: digitando questa parola e premendo invio, si potrà giocare a una versione di Solitario con le carte da gioco. Si potrà scegliere il livello di difficoltà tra facile e difficile, e usare il mouse per spostare le carte. Il gioco è stato introdotto nel 2016 come parte di una serie di easter egg dedicati ai giochi classici.
  • Tic-tac-toe: digitando questa frase e premendo invio, si potrà giocare a una versione di Tris con le croci e i cerchi. Si potrà scegliere il livello di difficoltà tra facile, medio, impossibile o giocare contro un altro giocatore, e usare il mouse per fare la propria mossa. Il gioco è stato introdotto nel 2016 come parte di una serie di easter egg dedicati ai giochi classici.

Funzionalità

Gli easter egg che rientrano in questa categoria sono quelli che attivano delle funzionalità nascoste o speciali del motore di ricerca, che possono essere utili o divertenti. Alcuni esempi sono:

  • Flip a coin: digitando questa frase e premendo invio, si potrà lanciare una moneta virtuale e vedere il risultato, testa o croce. Questa funzionalità può essere utile per prendere una decisione casuale o per risolvere una disputa.
  • Roll a die: digitando questa frase e premendo invio, si potrà lanciare un dado virtuale e vedere il risultato, da 1 a 6. Questa funzionalità può essere utile per giocare a dei giochi da tavolo o per generare un numero casuale.
  • Calculator: digitando una qualsiasi operazione matematica e premendo invio, si potrà usare una calcolatrice virtuale e vedere il risultato. Questa funzionalità può essere utile per fare dei calcoli veloci o per verificare delle soluzioni.
  • Timer: digitando questa parola e premendo invio, si potrà impostare un timer virtuale e vedere il tempo scorrere. Questa funzionalità può essere utile per misurare il tempo, per impostare una sveglia o per fare degli esercizi.
  • Metronome: digitando questa parola e premendo invio, si potrà usare un metronomo virtuale e ascoltare il battito. Questa funzionalità può essere utile per i musicisti, per tenere il tempo o per esercitarsi con uno strumento.

Messaggi

Gli easter egg che rientrano in questa categoria sono quelli che mostrano dei messaggi speciali o ironici nella pagina di ricerca o nei risultati, spesso in risposta a delle domande o a dei comandi. Alcuni esempi sono:

  • The answer to life, the universe and everything: digitando questa frase e premendo invio, si vedrà il risultato 42, che è la risposta data dal supercomputer Pensiero Profondo nel romanzo Guida galattica per gli autostoppisti di Douglas Adams.
  • The loneliest number: digitando questa frase e premendo invio, si vedrà il risultato 1, che è il numero più solitario secondo la canzone One dei Three Dog Night.
  • Recursion: digitando questa parola e premendo invio, si vedrà la pagina di ricerca suggerire di cercare di nuovo la stessa parola, come se fosse un errore di ortografia. Questo è un riferimento al concetto di ricorsione in informatica, che consiste nel richiamare una funzione all’interno della stessa funzione.
  • Anagram: digitando questa parola e premendo invio, si vedrà la pagina di ricerca suggerire di cercare la parola nag a ram, che è un anagramma di anagram. Un anagramma è una parola o una frase che si ottiene riordinando le lettere di un’altra parola o frase.
  • Blink html: digitando questa frase e cliccando su “Immagini”, si vedrà le parole blink e html lampeggiare alternativamente nei risultati. Questo è un riferimento al tag HTML <blink>, che era usato per creare questo effetto nei siti web, ma che è stato deprecato per motivi di accessibilità e di estetica.

Perché Google ha inserito gli easter egg nella sua Ricerca

Google non ha mai rivelato ufficialmente il motivo per cui ha inserito gli easter egg nella sua Ricerca, ma si possono ipotizzare alcune ragioni. La prima è che gli easter egg sono un modo per Google di mostrare la sua personalità, la sua cultura aziendale e i suoi valori.

Google è nota per essere un’azienda innovativa, creativa e divertente, che non si prende troppo sul serio e che ama sorprendere e coinvolgere i suoi utenti. Gli easter egg sono quindi una manifestazione di questo spirito, che si riflette anche nel design del logo, nei doodle e nelle iniziative speciali.

La seconda ragione è che gli easter egg sono un modo per Google di dimostrare la sua competenza tecnica e la sua qualità del servizio. Google è anche nota per essere un’azienda leader nel campo dell’informatica, che offre ai suoi utenti dei prodotti e dei servizi efficienti, affidabili e sicuri.

Gli easter egg sono quindi una dimostrazione di questa capacità, che si basa su algoritmi sofisticati, su una vasta rete di server e su una costante ricerca e sviluppo.

La terza ragione è che gli easter egg sono un modo per Google di creare un legame con i suoi utenti e di fidelizzarli. Google sa che i suoi utenti sono persone curiose, intelligenti e appassionate, che amano scoprire cose nuove, divertirsi e condividere le loro esperienze.

Gli easter egg sono un modo per stimolare queste caratteristiche, offrendo ai suoi utenti delle sorprese, dei giochi, delle funzionalità e dei messaggi che li intrattengono, li informano e li fanno sentire parte di una comunità.

Come scoprire altri easter egg di Google

Abbiamo visto alcuni degli easter egg più famosi e divertenti di Google, ma ce ne sono molti altri da scoprire. Per trovarli, si possono usare diversi metodi.

Il primo è quello di provare a digitare nella barra di ricerca delle parole o delle frasi che hanno a che fare con la cultura popolare, con la storia, con la scienza, con l’umorismo o con la stessa Google. Si potrà così imbattersi in qualche easter egg nascosto o temporaneo, che magari non è ancora stato scoperto da molti.

Il secondo metodo è quello di consultare dei siti web o dei blog che raccolgono e recensiscono gli easter egg di Google, come ad esempio [Google Easter Eggs], [Easter Egg Archive] o [Mashable]. Si potrà così trovare una lista aggiornata e dettagliata degli easter egg disponibili, con le istruzioni per attivarli e le spiegazioni sul loro significato.

Il terzo metodo è quello di seguire i canali social e i blog ufficiali di Google, come ad esempio [Google], [Google Doodles] o [The Keyword]. Si potrà così essere informati in tempo reale delle novità e delle iniziative di Google, che spesso includono degli easter egg in occasione di eventi o di ricorrenze particolari.

Tabella riassuntiva degli easter egg di Google

Gli easter egg di Google sono piccole sorprese nascoste, giochi e divertimenti che i programmatori e sviluppatori di Google hanno inserito nel motore di ricerca e in altri prodotti Google. Questi contenuti sono pensati per sorprendere e intrattenere gli utenti, offrendo una pausa ludica dalla routine quotidiana di ricerca.

Easter EggDescrizione
GiochiGiochi interattivi che si attivano con specifiche query.
AnimazioniEffetti visivi sorprendenti che appaiono in risposta a determinate parole chiave.
SegretiFunzionalità nascoste che gli utenti possono scoprire per caso o ricerca intenzionale.

Gli easter egg di Google non sono solo un omaggio a eventi, personaggi o tendenze culturali, ma rappresentano anche il lato umoristico e creativo dell’azienda. Sono un invito a esplorare e a interagire con il motore di ricerca in modi nuovi e inaspettati, stimolando la curiosità e l’ingegnosità degli utenti.

Fai crescere la tua attività con i servizi di Doctor Web Agency

Doctor Web Agency, con passione ed esperienza, si dedica alla realizzazione di siti web, SEO, SEM e strategie di social media. Il nostro obiettivo è far crescere la tua attività, creando siti web professionali che attraggano, persuadano e convertano visitatori in clienti fedeli. I nostri servizi includono:

Affidati a Doctor Web, scopri il nostro portfolio e le nostre recensioni

Per scoprire di più per i nostri servizi di restyling sito web visita il nostro portfolio per vedere alcuni dei nostri ultimi progetti e scopri cosa dicono i nostri clienti sulle recensioni online. Affidati a noi per far crescere la tua attività online! 🚀

Richiedi un preventivo gratuito oppure contattaci per ottenere informazioni da un nostro consulente.

Clicca qui per scaricare la nostra presentazione aziendale.

Luca-De-Santis - Digital strategist - web designer - consulente seo

Dott. Luca De Santis

Ciao, il mio nome è Luca De Santis, web masterconsulente SEO e fondatore di Doctor Web Agency, un’agenzia di  comunicazione e web marketing al servizio della piccola e media impresa.

Ho realizzato questo blog per aiutare imprenditori, professionisti, artigiani, commercianti, a sfruttare il web per acquisire nuovi clienti automaticamente.

Amo sviluppare progetti di Web Marketing  per startup, professionisti e PMI sin dalla realizzazione del logo per poi sviluppare la presenza nel mondo del web. E di questo, con la passione e l’esperienza, ne ho fatto la mia attività lavorativa principale che oggi svolgo insieme al mio team di collaboratori.

Sarebbe un piacere aiutarti nei tuoi progetti web. Per iniziare compila il form contatti per ottenere un preventivo gratuito.

Articoli che potrebbero interessarti

Doctor Web
Agency

FAI CRESCERE LA TUA ATTIVITA’

Per maggiori informazioni
compila il form

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

🚀 Fai crescere la tua attività!

Ricevi gratuitamente via mail ogni settimana preziosi consigli di per far crescere la tua attività online.


✅ SEO: Search Engine Optimization

✅ SEM: Search Engine Marketing

✅ Web Design e realizzazione siti Web