Doctor Web

Fai crescere la tua attività!

Cos’è un calendario editoriale e come crearne uno per il blog o i social

Cos'è-un-calendario-editoriale-e-come-crearne-uno-per-il-blog-o-i-social
Indice dei contenuti

È il momento di creare un tuo calendario editoriale

Se stavi pensando di elaborare un calendario editoriale hai avuto proprio un’ottima idea. Infatti, come potrai evincere dal nome, si tratta di uno strumento da non sottovalutare: consente di migliorare la gestione e l’organizzazione dei contenuti di un blog e anche dei social. Viene utilizzato molto da blogger e social media manager, da web writer e giornalisti che lavorano online e offline.

Avere un calendario è una buona soluzione per programmare al meglio la pubblicazione dei contenuti editoriali online, anche sui quotidiani web. Con questi presupposti andiamo a vedere di cosa si tratta esattamente, perché usarlo e come crearne uno. Vedremo inoltre come può essere utile per l’ottimizzazione SEO oltre che per le attività di content marketing sui blog e sulle pagine social.

La definizione di calendario editoriale

Partiamo dalle basi: con il termine “calendario editoriale” si fa riferimento ad un documento, che può essere digitale o cartaceo, utile per organizzare la pubblicazione di contenuti editoriali. Questo documento ha proprio le sembianze di un calendario, con giorni, mesi e anno, e può essere usato per la gestione di account social, blog, magazine online e persino newsletter. Proprio come faresti con un calendario, all’interno di questo documento può inserire le diverse tipologie di contenuti che andrai a pubblicare in determinati giorni.

Stiamo quindi parlando di una sorta di programma editoriale, utilissimo per chiunque voglia mettere in pratica una buona strategia di content marketing. È l’ideale per chi lavora in completa autonomia ma anche per chi lavora in team. In ogni eventualità aiuta a gestire, coordinare e tenere sotto controllo le pubblicazioni.

Perché usare il calendario editoriale  

Come hai potuto capire, questo strumento è in primo luogo una risorsa che consente di organizzare al meglio il lavoro. È ottimo anche perché permette di vedere a colpo d’occhio gli argomenti trattati, in modo da non affrontarli troppo spesso in pubblicazioni troppo ravvicinate e da non avere duplicati. È una buona risorsa anche perché consente di avere sott’occhio festività e stagioni e di combinarle più facilmente con i contenuti da pubblicare.

Un calendario editoriale aiuta altresì a “disciplinare” se stessi, dandosi scadenze per la creazione e la pubblicazione dei testi. In generale è uno strumento da non sottovalutare se si vuole fare un buon lavoro in termini di content marketing su blog, social o tramite newsletter. Pertanto comincia a pensare anche tu al tuo calendario. Se non ne hai uno, è arrivato il momento di crearlo!

È importante anche per la SEO!

Un altro motivo che dovrebbe spingerti ad avere un calendario di pubblicazione dei contenuti editoriali è proprio l’ottimizzazione per i motori di ricerca. La programmazione delle pubblicazioni sul blog è strettamente correlata alla SEO.

Il calendario può infatti aiutarti a programmare determinati articoli che prevedono l’uso di specifiche keywords. La calendarizzazione può essere eseguita anche in base alle tendenze delle ricerche di un determinato periodo.

Persino la tipologia di contenuti pubblicati può influire positivamente sulla SEO. Proprio per questo sul calendario editoriale andrebbero inseriti in maniera alternata:

  • Articoli normali, ovvero i più frequenti, di una lunghezza media.
  • Articoli Pillar, più elaborati e su temi più specifici.
  • Articoli Cornerstone, anche questi più elaborati e destinati ad approfondire un argomento più specifico.
  • Articoli Long tail, destinati a rispondere alle domande più frequenti che si pongono i componenti di un determinato target di riferimento.

Gestire e programmare bene i tuoi contenuti nel tempo potrà quindi aiutarti a migliorare il posizionamento del tuo blog tra i risultati dei motori di ricerca.

Calendario o piano editoriale?

Prima di andare avanti e di capire come creare un calendario editoriale, è importante fare una distinzione: il piano editoriale è un’altra cosa. Il piano è appunto una pianificazione di contenuti (argomenti, titoli, parole chiave, etc.). In pratica, è quella parte di progettazione del lavoro in cui si decide di cosa parlare, cosa pubblicare e per quale motivo optare proprio per queste tematiche. Il calendario, invece, è il “quando”. Prima scegli i temi da trattare (piano) e poi collochi la loro pubblicazione nel tempo (calendario).

Questo ti serve anche per capire che prima di creare il tuo calendario devi preparare il tuo piano, e quindi mettere nero su bianco una lista di temi con titoli e keywords. Per farlo puoi:

  • Chiederti cosa vogliono sapere i visitatori del tuo blog (problemi da risolvere, risposte a determinate domande, specifiche informazioni su prodotti o servizi, etc.).
  • Usare Google Trends per capire le tendenze del periodo.
  • Sfruttare i tool per trovare le parole chiave collegate agli argomenti che tratti (come il Keyword Planner proposto da Google oppure Ubersuggest).
  • Usare le keywords che hai trovato per elaborare altri titoli per il tuo blog.
  • Visionare i blog della tua concorrenza per prendere spunto.

Il piano editoriale per i social

Prima di creare il tuo calendario editoriale per i social, puoi usare i passaggi e i suggerimenti appena elencati anche per creare il relativo piano editoriale. Ovviamente dovrai cambiare qualcosa durante il tuo percorso. La differenza principale sta nel fatto che in questo caso dovrai visionare più che altro le pagine social dei tuoi competitors, piuttosto che i loro blog. Così facendo vedrai quali sono i post che riscuotono più interazioni, in quali orari sono stati pubblicati e quali hashtag potrai usare.

In più, naturalmente, durante la realizzazione del tuo piano editoriale per la pubblicazione sui social dovrai pensare che andrai ad elaborare post più corti rispetto ai classici articoli di blog. In questo caso dovrai scegliere se pubblicare contenuti più scattanti, con al massimo due frasi, oppure un po’ più lunghi. Scegli il tuo stile e comincia a buttare giù le tue idee.

Cos'è un calendario editoriale e come crearne uno per il blog o i social cosè un calendario editoriale e come crearne uno

Come creare il tuo calendario editoriale

Una volta creata la tua lista, potrai passare alla calendarizzazione dei contenuti.  Per eseguire al meglio questa operazione dovrai prima di tutto capire quale sarà la tua frequenza di pubblicazione sul blog (es. ogni giorno o una, due o tre volte alla settimana). Se non pubblicherai ogni giorno, dovrai inoltre capire in quali giorni vorresti pubblicare, per poi smistare con criterio i titoli della tua lista. Al fianco dei titoli/temi potrai inserire le parole chiave da usare, i tag e le categorie.

Per quanto riguarda il calendario editoriale per i social sarà opportuno pubblicare almeno una volta al giorno. Dovrai anche cercare di capire qual è l’orario più consono, ovvero quello in cui potrai godere di una maggiore visibilità. Una volta fatto questo dovrai anche qui calendarizzare i contenuti che avevi inserito nel tuo piano. In questa eventualità potrai abbinare gli hashtag al tema scelto o allo spunto per il post che hai calendarizzato.

In entrambi i casi potrai prendere nota dei risultati ottenuti in termini di traffico e interazioni e fare le modifiche che ritieni più opportune.

Alcuni suggerimenti da tenere a mente

Mentre realizzi il calendario editoriale per il tuo blog o la tua pagina social, ricorda sempre di considerare festività e stagionalità. Cerca anche di seguire sempre il tuo programma, in maniera tale da non perdere il ritmo di pubblicazione.

Non dimenticare inoltre che la soluzione migliore è sempre questa: variare. Il tuo piano editoriale ha bisogno di essere realizzato pensando ad un ampio ventaglio di argomenti adeguati al tuo blog o pagina social. Lo stesso vale per il calendario. In questo modo manterrai viva l’attenzione del tuo pubblico e anche tu riuscirai a gestire tutto con più entusiasmo.

Gli strumenti da usare

Per facilitare l’elaborazione del tuo piano e del tuo calendario editoriale puoi scegliere tra un’ampia gamma di strumenti. Ecco quali sono.

La creazione del tuo piano editoriale di blog e social

Tools SEO – Per la raccolta delle parole chiave ma anche per capire quali temi trattare. Sul web ci sono molti strumenti gratuiti come il Keyword Planner di Google e anche a pagamento (ma più avanzati), come ad esempio Seozoom e Semrush.

Appunti – Usa i block notes come quelli di Evernote per appuntare spunti, temi e titoli che potresti elaborare.

Tendenze – Come anticipato puoi usare Google Trends, perfetto per capire di cosa è più opportuno parlare in uno specifico periodo dell’anno.

Hashtag e trend sui social – Per creare un ottimo piano editoriale e un calendario editoriale per i social, puoi anche usare strumenti come Buzzsumo e Mention. Il primo è ottimo per trovare le tematiche di cui parlare e il secondo è utile per il monitoraggio degli hashtag.

La creazione del tuo calendario editoriale e social

Per creare il calendario per il blog o i social puoi trovare online tanti modelli e template in formato PDF da scaricare gratuitamente, che potrai modificare e anche stampare. Puoi anche scegliere di usare Excel, prediligendo uno dei suoi template studiati per fornire un pratico calendario. In entrambi i casi potrai condividerlo con i tuoi collaboratori usando piattaforme come Dropbox o Google Docs.

Le soluzioni più tecnologiche da sfruttare per la calendarizzazione dei contenuti

In alternativa, per il tuo blog potrai anche usare un plugin WordPress, come ad esempio Editorial Calendar, WP Scheduled Posts o PublishPress. Con questi strumenti potrai elaborare il tuo calendario direttamente accedendo al CMS. In questo caso non ci saranno file da condividere: se hai dei collaboratori potranno semplicemente entrare su WordPress e consultare il calendario.

Per quanto concerne i social, puoi realizzare il tuo calendario editoriale anche usando strumenti come PostPickr, Hootsuite e Tweetdeck. Questi sono tool molto apprezzati dai social media manager (anche se sono a pagamento) proprio perché permettono di programmare la pubblicazione automatica dei post. Quindi consentono di organizzare bene il lavoro, ma anche di ottimizzarlo e velocizzarlo. Sia per i social che per il blog potrai usare strumenti come Google Calendar oppure Trello.

L’importanza del monitoraggio e gli strumenti da utilizzare

Come anticipato, sia per quanto riguarda il blog che le pagine social potrai prendere nota dei risultati ottenuti. Potrai valutare il traffico ottenuto da determinati articoli (ad esempio di una determinata categoria) e le interazioni registrate per i post pubblicati. Monitorare i risultati sarà fondamentale perché potrà permetterti di fare delle modifiche al calendario editoriale, le quali potranno portarti ad ottenere risultati ancora più importanti.

Per monitorare il blog si possono sfruttare le potenzialità di strumenti come la Search Console e Google Analytics. Per i social, invece, potrai tenere sotto controllo i dati presenti nelle varie sezioni dedicate agli insights.

Vuoi una mano per la creazione del piano e del calendario editoriale?

Come hai potuto vedere, le cose da fare non mancano, sia per quanto concerne il piano editoriale che il calendario. Anche monitorare l’andamento di blog e social è fondamentale, tuttavia potrebbe non essere facile usare gli appositi strumenti. Insomma, tutto il processo richiede un lavoro ben fatto. Proprio per queste ragioni molte aziende e professionisti scelgono di affidarsi agli esperti del settore.

Vuoi anche tu un aiuto professionale per l’elaborazione e la gestione del tuo piano editoriale e del tuo calendario editoriale? Se hai risposto di sì, chiedi il supporto di Doctor Web. Potrai avere al tuo fianco un professionista specializzato in content marketing e in social media marketing. Tu ci racconti quali sono i tuoi obiettivi e noi ti aiutiamo a raggiungerli.

Luca-De-Santis - Digital strategist - web designer - consulente seo

Dott. Luca De Santis

Ciao, il mio nome è Luca De Santis, web masterconsulente SEO e fondatore di Doctor Web Agency, un’agenzia di  comunicazione e web marketing al servizio della piccola e media impresa.

Ho realizzato questo blog per aiutare imprenditori, professionisti, artigiani, commercianti, a sfruttare il web per acquisire nuovi clienti automaticamente.

Amo sviluppare progetti di Web Marketing  per startup, professionisti e PMI sin dalla realizzazione del logo per poi sviluppare la presenza nel mondo del web. E di questo, con la passione e l’esperienza, ne ho fatto la mia attività lavorativa principale che oggi svolgo insieme al mio team di collaboratori.

Sarebbe un piacere aiutarti nei tuoi progetti web. Per iniziare compila il form contatti per ottenere un preventivo gratuito.

Articoli che potrebbero interessarti

Doctor Web
Agency

FAI CRESCERE LA TUA ATTIVITA’

Per maggiori informazioni
compila il form

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

🚀 Fai crescere la tua attività!

Ricevi gratuitamente via mail ogni settimana preziosi consigli di per far crescere la tua attività online.


✅ SEO: Search Engine Optimization

✅ SEM: Search Engine Marketing

✅ Web Design e realizzazione siti Web